Test dipendenza sessuale

Dipendenza sessuale

Vai al test

 

Descrizione della dipendenza sessuale

La dipendenza sessuale (Sexual addiction o ipersessualità o comportamento sessuale compulsivo) venne individuata per la prima volta nel 1886 dal celebre psichiatra Richard von Kraft Ebing, il quale descrisse tale fenomeno nel suo libro Psychopathia sexualis.

L’American Society of Addiction Medicine l’ha definita “una malattia cronica primaria della ricompensa cerebrale, della motivazione, della memoria e dei circuiti correlati”. La dipendenza sessuale sembra infatti condividere gli stessi sistemi di ricompensa e circuiti del cervello dei casi di dipendenza da sostanze e rappresenta una condizione caratterizzata dall’incapacità di controllare le proprie pulsioni sessuali.

Una persona con dipendenza sessuale è così tanto ossessionata dal sesso, che i suoi pensieri sono costantemente dominati dall’attività sessuale, influenzando così altre attività e interazioni.

Rispetto a chi è sessualmente vitale, quindi, nel dipendente sembra che vi sia un desiderio patologico, ovvero il sesso è un’esigenza primaria.

Esordio e identikit del dipendente del sesso

Si stima che da 12 a 30 milioni di persone negli Stati Uniti (USA) vivano una dipendenza sessuale. In Italia, attualmente si parla invece di una prevalenza che oscilla tra il 3 e il 6%gli uomini sembrano essere a più alto rischio rispetto alle donne.

Dagli studi effettuati, dal sessuologo Willy Pasini, sulla popolazione italiana, è emerso che il 6% circa dei maschi è addicted, ovvero dipendente.

Il profilo del dipendente sessuale

Uomo con un’età compresa tra i 20 e i 40 anni, costantemente alle prese con un insieme di sensazioni e fantasie erotiche, che ossessivamente interferiscono nella sua vita lavorativa e non. Generalmente laureato, con un buon reddito, ma ossessionato da impulsi malsani.

Le più recenti analisi sul tema, indicano come tale problema si stia aggravando, soprattutto tra i più giovani.

Sintomi della dipendenza sessuale

La dipendenza sessuale è caratterizzata da sintomi di natura comportamentale, emotiva e cognitiva.

Vediamoli qui di seguito.

Sintomi comportamentali della dipendenza sessuale

  • Frequenti incontri di tipo sessuale
  • Masturbazione compulsiva
  • Partner sessuali diversi
  • Numerosi tentativi falliti di interrompere o ridurre il comportamento sessuale problematico
  • Attività sessuali anche senza la presenza di eccitazione fisica
  • Uso frequente di pornografia Conseguenze legali derivanti dal comportamento sessuale

Tra gli altri comportamenti sessuali che più frequentemente diventano oggetto di dipendenza abbiamo:

  • Chat erotiche
  • Telefoni erotici
  • Prostituzione
  • Esibizionismo o voyeurismo
  • Pratiche feticiste
  • Zoofilia
  • Sesso online

Sintomi cognitivi della dipendenza sessuale

  • Pensieri ossessivi legati al sesso
  • Senso di colpa legato a un comportamento sessuale eccessivo
  • Mancanza di controllo in diversi aspetti della propria vita, non direttamente legati al comportamento sessuale
  • Preferenza per il sesso in anonimato
  • Disconnessione tra sesso e intimità

Sintomi emotivi della dipendenza sessuale

  • Solitudine
  • Noia
  • rabbia
  • Depressione
  • Bassa autostima
  • Vergogna e segretezza sui propri comportamenti sessuali
  • Indifferenza nei confronti del proprio partner sessuale abituale

Diagnosi di dipendenza sessuale

Come possiamo arrivare a distinguere un comportamento che rimane nella sfera della normale esperienza sessuale, da uno che indica la presenza di un desiderio patologico?

A causa della scarsa ricerca di criteri diagnostici per il comportamento sessuale compulsivo, la dipendenza sessuale, nel DSM-IV-TR, non è stata inclusa come un disturbo mentale, ma è stata fatta rientrare nei Disturbi sessuali non altrimenti specificati, descrivendola come “un disagio per un pattern di rapporti sessuali ripetuti che coinvolgono una serie di amanti visti dall’individuo solo come cose da usare”.

Un importante studio di Rory Reid, messo in atto nel 2012, effettuato su un campione di 207 individui, ha rilevato la presenza di alcuni criteri utilizzabili per una diagnosi di Dipendenza sessuale.

Tra questi abbiamo:

  • fantasie sessuali ricorrenti;
  • impulsi e comportamenti promiscui per un periodo di almeno sei mesi o più, non causati da altri problemi;
  • attività sessuali ripetitive o comportamenti legati al sesso in risposta a stati d’animo spiacevoli o a stress;
  • comportamenti sessuali come fonte di disagio per chi li attua, tanto da interferire con le relazioni, il lavoro e altri aspetti;
  • tentativi compiuti dal soggetto al fine di ridurre o interrompere le attività sessuali vissute come problematiche.

Cause della dipendenza sessuale

Dalla fine degli anni ’90, secondo la letteratura clinica, questo aumento disfunzionale sembrerebbe correlato alla maggiore velocità di accesso a materiali con contenuto pornografico. Oltre ai numerosi siti internet con video e foto hard, anche siti di escort o app in grado di trovare, tramite GPS, i partner più vicini disposti ad avere un incontro sessuale (Weiss, 2012).

Ma non sono l’unica causa. Secondo alcune teorie alla base sembra esserci la presenza di anomalie biochimiche o di altri tipi di alterazioni cerebrali: questa intuizione si basa sul fatto che alcuni tipi di farmaci, si sono rivelati efficaci nel trattamento di alcuni soggetti con tale dipendenza.

Alcuni problemi come l’epilessia, la demenza, l’ansia, la depressione, i disturbi di personalità possono inoltre danneggiare le aree del cervello che controllano il comportamento sessuale.

È anche possibile che, nelle persone dipendenti dal sesso, vi sia una predisposizione genetica alla disregolazione emotiva, all’impulsività e alla ricerca di sensazioni forti.

Ancora le caratteristiche dell’ambiente che ci circonda, soprattutto nelle prime fasi della crescita, possono contribuire allo sviluppo di alcuni dei tratti di tale comportamento.

Tra gli altri fattori di rischio per la ricerca di tali comportamenti abbiamo:

  • la sensazione di essere respinti o rifiutati dal proprio gruppo sociale di appartenenza;
  • il non avere un’adeguata rete di supporto che può anche portare allo sviluppo di depressione o altri problemi;
  • l’osservare tali comportamenti negli altri (apprendimento sociale).

Trattamento della dipendenza sessuale

Come è possibile uscire da questo circolo vizioso?

La psicoterapia si è rivelata essere una dei percorsi terapeutici più efficaci per il trattamento della dipendenza sessuale, poiché si focalizza su quelle emozioni che rinforzano il desiderio del paziente di mettere in atto comportamenti sessuali compulsivi. Affinché il processo terapeutico sia efficace, occorre individuare gli obiettivi terapeutici, stabiliti congiuntamente in un’ottica di collaborazione prendendo in considerazione anche i fattori che mantengono il disturbo.

Una volta stabiliti obiettivi chiari, il terapeuta attraverso una serie di strumenti e tecniche, cognitive e comportamentali, aiuta il paziente affinché possa imparare nuove modalità per controllare i propri impulsi, attraverso:

  • una profonda riflessione sui suoi pensieri, emozioni e comportamenti;
  • l’esplorazione della sua storia e delle sue credenze.

Da non sottovalutare è l’approccio farmacologico che può essere di supporto per:

  • regolare gli stati dell’umore;
  • superare le fasi legate all’impulsività/compulsività;
  • rafforzare la capacità di inibizione comportamentale.

Consigli per uscire dalla dipendenza sessuale

Per affrontare la dipendenza sessuale può essere utile:

  • riflettere su quanto tale disturbo influenzi l’andamento della nostra vita;
  • provare a perdonarsi e liberarsi dal senso di colpa: solo così possiamo togliere a tale dipendenza il potere che esercita su di noi!
  • allenare la pazienza. Nulla per cui vale la pena combattere accade dalla sera alla mattina;
  • sviluppare una sana sessualità, attraverso un’educazione sessuale, importante anche a livello preventivo;
  • acquisire un maggior competenze comunicative, sociali, e costruire migliori e sane relazioni interpersonali, al fine di promuovere una positiva immagine di noi stessi.

Bibliografia

  • American Psychiatric Association. (1987). Diagnostic and statistical manual of mental disorders (3rd ed., rev.). Washington, DC: Author.
  • American Psychiatric Association. (2000). Diagnostic and statistical manual of mental disorders (fourth edition, text revision). Washington, DC: Author.
  • Carnes, P. J. (2000). Sexual Addiction and Compulsion: Recognition, Treatment & Recovery. CNS Spectrums 2000; 5(10): 63-
  • Goodman, A. (1992). Sexual addiction : Designation and treatment. Journal of Sex and Marital Therapy, 18, 303-314.
  • Weiss, R. (2012). Sexual Addiction, Hypersexual Disorder and the DSM-5: Myth or Legitimate Diagnosis?. Counsellor, The Magazine for addiction professional.

SOFFI DI DIPENDENZA SESSUALE? SCOPRILO CON IL TEST

La dipendenza sessuale è talvolta chiamata disturbo da ipersessualità è  una preoccupazione eccessiva per fantasie, impulsi o comportamenti sessuali che risultano difficili da controllare, causano angoscia o influiscono negativamente sulla salute, sul lavoro, sulle relazioni o su altri ambiti della vita.

Compila il seguente questionario di self-report per adulti per saperne di più sui sintomi della dipendenza sessuale.

NOTA: il questionario ti darà un’idea generale sulla possibilità che tu possa avere o meno una dipendenza sessuale. Ma NON sostituirà una valutazione completa da parte di un medico.

Di seguito troverai un elenco di domande relative alle esperienze di vita comuni tra le persone a cui è stato diagnosticata una dipendenza sessuale.

Leggi attentamente ogni domanda e rispondi, indicando la frequenza con cui le affermazioni si sono verificate negli ultimi mesi. Cerca di pensarci il meno possibile, affinché possa avere un risultato quanto più accurato.

Al termine del test, puoi scegliere di condividere i risultati con un professionista presente nell’elenco degli psicologi online.

ATTENZIONE: il seguente questionario non possiede alcuna funzione diagnostica, ma è pensato per determinare se si manifestano sintomi simili a quelli degli adulti che soffrono di dipendenza sessuale.

Il questionario è destinato ad adulti di età pari o superiore a 18 anni e non sostituisce un consulto specialistico. Il suo risultato del questionario ha uno scopo puramente informativo e preventivo e potrebbe risultare utile come eventuale campanello di allarme. Se rispondi affermativamente ad un numero significativo di domande, può essere utile rivolgersi ad un esperto psicologo online o dal vivo, prima che la situazione peggiori.

RICORDA: Una diagnosi accurata può essere fatta solo attraverso la valutazione clinica da parte di un professionista qualificato.

La tua privacy è importante per noi. Tutti i risultati resteranno completamente anonimi.

Test dipendenza sessuale